PROPOSTE DI TESI e/o STAGE

Tesi triennale sulla predizione di punti ciechi in sistemi Wifi

 
 
Immagine Tomasin Stefano
Tesi triennale sulla predizione di punti ciechi in sistemi Wifi
di Tomasin Stefano - mercoledì, 8 febbraio 2017, 19:59
 
Quando un terminale (es. un computer portatile) si muove all'interno di un'area coperta da un Access Point (AP) WiFi, è possibile che finisca in un punto cieco, in cui non c'è copertura, perdendo così la connessione. In una rete con tanti access points è possible che si passi ad un altro access point, ma questo richiede del tempo per instaurare la nuova connessione, comportando quindi una temporanea interruzione del servizio.

Usando tecniche di machine learning è possibile che l'access point apprenda i movimenti tipici dei terminali all'interno dell'area di copertura, riuscendo quindi a prevedere in anticipo quando un terminale sta per finire in un punto cieco. E' così possibile prendere delle contromisure, come ad es. caricare il buffer di un video in modo da assicurare la riproduzione fino al collegamento con un nuovo access point.

Queste tecniche sono state sviluppate dal nostro gruppo di ricerca e per la tesi è già disponibile un software di acquisizione ed elaborazione dei dati con le tecniche di machine learning, e l'attività consiste in una attività di misura ed elaborazione dati con gli strumenti disponibili per raccogliere una statistica significativa.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al Prof. Stefano Tomasin (tomasin@dei.unipd.it).